Corso di Formazione in Pediatric Advanced Life Support provider certificato American Heart Association

Corso PALS provider American Heart Association

Corso di addestramento pratico per medici e infermieri, relativo al trattamento alle emergenze cardiovascolari, respiratorie, neurologiche e tossico-metaboliche nel paziente pediatrico. Il corso è svolto in 2 giornate consecutive con manichini pediatrici avanzati, unità monitor-defibrillatore-pacing e presidi per la gestione avanzata delle vie aeree.

Al termine del corso è prevista una valutazione finale con rilascio di un attestato PALS provider e relativo tesserino numerato dell'American Heart Association della validità di 2 anni.

Dettagli

Programma del corso

Giorno 1

Introduzione al corso

  • Descrizione del soccorso avanzato nel paziente pediatrico in particolare mediante la lettura ECG e la gestione avanzata delle vie aeree.
  • Descrizione del programma e della modalità di svolgimento del corso.
  • Definizione del team PALS e delle competenze dei singoli membri in interventi prehospital e inhospital.

Addestramento alla gestione avanzata delle vie aeree

  • Anatomia e fisiologia delle prime vie aeree del paziente pediatrico.
  • Caratteristiche della gestione avanzata delle vie aeree nel paziente pediatrico.
  • Laringoscopio a lama curva Mc-Intosh e a lama retta Miller.
  • Tubi endotracheali pediatrici cuffiati e senza cuffia.
  • Tecnica di laringoscopia e intubazione orotracheale.
  • Utilizzazione dei farmaci secondo la procedura operativa RSI (Rapid Sequence Intubation).
  • Posizionamento di un presidio extraglottideo: maschera laringea, tubo laringeo , I-gel.
  • Disostruzione delle prime vie aeree in caso di soffocamento da corpo estraneo.
  • Gestione avanzata delle vie aeree in caso di coma e di stato di male epilettico refrattario.

Addestramento alla lettura ECG e alla utilizzazione dei farmaci antiaritmici

  • Caratteristiche ECG nel paziente pediatrico: specificità morfologiche fisiologiche. Calcolo e valutazione della frequenza cardiaca secondo l'età.
  • Riconoscimento delle aritmie sopraventricolari: tachicardia sopraventricolare da rientro nodale, tachicardia sopraventricolare da rientro atrio-ventricolare, flutter atriale.
  • Riconoscimento delle aritmie ventricolari: tachicardie ventricolari, tachicardie ventricolari polimorfe e torsioni delle punte.
  • Riconoscimento delle bradiaritmie: blocchi atrioventricolari di I, II e III grado.
  • I ritmi dell'arresto cardiaco: fibrillazione ventricolare, tachicardia ventricolare senza polso, attività elettrica senza polso (PEA), asistolia.
  • Lettura ECG in pericardite, miocardite, alterazioni degli elettroliti (potassio, calcio), sindrome del QT lungo, sindrome Wolff-Parkinson-White e altre emergenze cardiovascolari.
  • Utilizzazione di farmaci nel trattamento delle aritmie nel paziente pediatrico: adenosina, amiodarone, atropina, adrenalina e altre catecolamine.

Addestramento  all'uso dell'unità monitor-defibrillatore- pacing

  • Defibrillazione manuale pediatrica.
  • Manovra di stimolazione vagale.
  • Cardioversione elettrica sinccronizzata pediatrica.

Addestramento  al posizionamento di un accesso vascolare

  • Accesso venoso periferico con agocannula: siti e procedura.
  • Accesso intraosseo: siti e procedura con aghi, con presidi a molla e con trapano.

Simulazione interventi PALS in caso di arresto cardiaco in scenari pre-hospital e in-hospital

  • Riconoscimento dell'arresto cardiaco e delle situazioni di prearresto.
  • Procedura operativa in caso di arresto cardiaco con ritmo non defibrillabile.
  • Procedura operativa in caso di arresto cardiaco con ritmo defibrillabile.
  • Ricerca e trattamento delle eventuali ipotetiche cause dell'arresto cardiaco.
  • Gestione delle vie aeree di base e avanzata mediante intubazione endotracheale, somministrazione dei farmaci mediante un accesso venoso periferico o un accesso intraosseo, utilizzazione e interpretazione della capnografia.
  • Gestione del ROSC (Return of Spontaneus Circulation): riconoscimento del post-arresto, stabilizzazione dell'ossigenazione, della ventilazione, della perfusione, dell'attività cardiaca, dello stato neurologico e metabolico. Trattamento della causa dell'arresto cardiaco. 

Giorno 2

Simulazione interventi operativi PALS in caso di emergenze respiratorie in scenari pre-hospital e in-hospital

  • Edema della glottide anafilattico trattato farmacologicamente e mediante intubazione oro-tracheale.
  • Asma bronchiale asfittico trattato con farmaci.
  • Arresto respiratorio: riconoscimento e trattamento delle relative cause, compreso l'arresto respiratorio centrale.
  • Infezioni respiratorie: epiglottite batterica, pseudocroup virale, bronchiolite, broncopolmonite, polmonite, pleurite.
  • Soffocamento da corpo estraneo e inalazione nel bronco destro.
  • Edema polmonare acuto lesionale.

Simulazione interventi operativi PALS in caso di emergenze cardiovascolari in scenari pre-hospital e in-hospital

  • Shock ipovolemico da perdita di liquidi e di sangue.
  • Shock distributivo: shock settico, shock neurogeno, shock anafilattico.
  • Shock cardiogeno.
  • Shock ostruttivo: pneumotorace ipertensivo, tamponamento cardiaco, embolia polmonare, lesioni dotto-dipendenti.
  • Miocardite, pericardite, endocardite.
  • Bradiaritmie: sinusali e blocchi atrioventricolari (I grado, II grado tipo Mobitz 1 e Mobitz 2, III grado).
  • Elettrostimolazione transcutanea: procedura operativa.
  • Tachiaritmie: tachicardia sinusale, tachicardie sopraventricolari regolari da rentro nodale e da rientro atrio-ventricolare, flutter atriale, fibrillazione ventricolare, torsione delle punte.
  • Cardioversione elettrica sincronizzata: procedura operativa.

Simulazione interventi operativi PALS in caso di emergenze tossico-metaboliche in scenari pre-hospital e in-hospital

  • Crisi ipoglicemica.
  • Cheto-acidosi diabetica. 
  • Alterazioni degli elettroliti: potassio, calcio, magnesio.
  • Intossicazioni acute.
  • Sindrome di Reye.

Simulazione interventi operativi PALS in caso di emergenze ambientali in scenari pre-hospital e in-hospital

  • Annegamento.
  • Elettrocuzione, folgorazione e fulminazione.
  • Ipotermia.

Siamo spiacenti, per ora non ci sono Corsi disponibili.

Vuoi saperne di più?

non esitare a chiedere informazioni

Cerchi altri corsi?

visita la sezione dedicata